Bellissima intervista a un liutaio

Intervistato e filmato da Stefan Lundgren
(in tedesco), il liutaio Josef Kreisel espone brevemente il suo punto di vista, la sua storia e i suoi strumenti: dieci minuti che valgono sicuramente un ascolto attento.

In particolare Josef “Beppo” Kreisel (niente link al suo sito web, perché non ne ho!) illustra due strumenti che non vengono spesso riprodotti, uno di Moises Tieffenbrucker e l’altro di Wolfgang Wolff (strumento custodito nel Museum der Stadt Füssen, Inv.-nr. 4669) e fa notare come la qualità del suono debba essere sempre buona, ma il carattere del suono prodotto tenda a dipendere non solo dalla tavola armonica, ma anche dai legni utilizzati per il guscio e dalla sua profondità.
Date un’occhiata alle inquadrature del fronte e del profilo dei due strumenti filmati e… scommetto che vi chiederete anche voi come si fa a raggiungere Herr Kreisel…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *